Punta Arresto 1

La secca di Punta Arresto è un sito di grandi dimensioni, caratterizzato da assommate di granito che arrivano fino a pochi metri dalla superficie, da una visibilità eccezionale e dalla varietà del panorama.

Sono presenti due boe per consentire di esplorare, con percorsi differenti, la totalità della secca che presenta profondità molto variabili da pochi metri ad oltre 30.

L’immersione alla boa n°1, quella più vicina alla costa di Molara, inizia a poco più di 10m, consente di attraversare un breve tratto di rocce e fondale ricoperto di posidonia oceanica e di massi per visitare la Punta d’ Arresto dove una bella parete ricoperta di granito rosso in pieno sole, regala dei giochi di luce bellissimi.

Da qui si può tornare alla secca principale, con i due canaloni che la attraversano, per osservare tra le infinite spaccature, fessure e tane che, inondate di luce artificiale, le infinite spaccature, fessure e tane, offrono lo spettacolo di una vita acquatica diversamente poco visibile.
Sulle sommità di questa vastissima secca, nuotano migliaia di castagnole, occhiate, zerri e, verso la fine dell’estate, banchi di alici e di aguglie appena sotto la superficie dell’acqua; fra i massi accatastati sul fondo, si nascondono corvine, scorfani, murene, aragoste e cicale, mentre, sul lato nord e aiutate sia dalla prateria di posidonia sia dal blu intenso del mare aperto, nuotano indisturbate alcune cernie di grandi dimensioni.