Archetto

Quando si parla d’immersioni in acqua bassa, normalmente si ritiene che queste siano necessariamente destinate a subacquei con poca esperienza e con poche pretese; ebbene, il primo sito che si può visitare arrivando a Tavolara da Porto San Paolo, contraddice e capovolge completamente questa opinione.

Benché la profondità massima che si raggiunge non superi i -20 mt, e che la quota media di navigazione sia compresa tra i -8 mt e i -14 mt, sono molteplici gli spunti d’interesse e le forme di vita animale e vegetale che si possono incontrare in questa immersione.

Tra l’altro, sott’acqua, alcune “colonne” di pietra attorno alle quali si nuota, raccontano invece di un diverso panorama che, probabilmente, rappresentava questo sito in epoche lontane: sono, infatti, ciò che resta di cavità e piccole grotte che sono franate nel corso dei millenni.

In ogni caso, oltre ad essere un’immersione proprio interessante perché si snoda tra sedimenti di detrito, ammassi di pietre, passaggi di sotto gli immensi macigni franati dalla sovrastante falesia, e la prateria di posidonia che ricopre tutto il pendio fino al limite dei 25/30 metri, possono essere osservati numeri branchi di pesci che si nascondono in questi anfratti.

Brevetto Minimo: Open Water
Profondità: -20